FIAT 500, ICONA DELLO STILE ITALIANO AL MoMA DI NEW YORK.

A New York, fino al 15 giugno, c’è una Fiat 500 Serie F del 1965 che fa bella esposizione di sè nell’ambito della mostra “The Value of Good Design”, allestita nel famoso Museum of Modern Art.


Non è un “pezzo raro”, come questa ne furono prodotti più di quattro milioni di esemplari, eppure il MoMA l’ha voluta acquistare due anni fa per inserirla nella sua collezione permanente e in questi mesi la espone proponendola come “icona della storia dell’automobile, che ha cambiato per sempre il modo di disegnare e di produrre auto in Italia”. 


Attraverso una serie di caposaldi del design modernista collezionati dal MoMA, “The Value of Good Design” celebra e racconta l’evoluzione sociale – e diremmo anche democratica – del design industriale di metà Novecento, quando l’obiettivo era l’innalzamento della qualità della vita esteso a tutti i livelli della società.


Progettata da Dante Giacosa e lanciata nel 1957, la Fiat “Nuova” 500 dava spazio e concretezza a questa idea del design di qualità accessibile a tutti e per questo oggi la nostra cara 500 è al MoMA per farsi ammirare. Ma anche senza andare a New York, siamo sicuri che saranno in molti qui da noi a sentire una piccola punta di orgoglio per aver guidato, o guidare tuttora, una vera e propria opera d’arte.